La misura del TOC on-line per proteggere l’ambiente e gestire in modo ottimale l’impianto di potabilizzazione: l’esperienza di SORICAL sulla diga del fiume Alaco

giovedì 18 ottobre 2018
11:00 - 12:00


L’acqua grezza in ingresso ad un impianto di potabilizzazione può arrivare da differenti fonti di approvvigionamento come fiumi, laghi, falde acquifere e dighe. I processi di trattamento dell’acqua grezza variano a seconda della qualità della stessa sulla base delle impurità in essa contenute. Una delle più importanti da tenere sotto controllo è il materiale organico. Gli organici nell’acqua grezza derivano dalla materia organica naturalmente presente (NOM) e da possibili fonti di inquinamento. Il materiale organico ha conseguenze importanti nelle proprietà organolettiche (colore, sapore, odore) dell’acqua potabile che viene trattata. In aggiunta, si deve tenere conto del fatto che, durante il processo di disinfezione, il cloro residuo reagisce con gli organici e porta alla formazione di sottoprodotti potenzialmente cancerogeni (come Trialometani). E’ quindi fondamentale tenere sempre sotto controllo la NOM. Il monitoraggio in continuo di questo parametro può rivelarsi anche una preziosa indicazione per eventi inaspettati e condizioni anomale della qualità dell’acqua in ingresso all’impianto di trattamento.
La materia organica naturale (NOM) può essere monitorata con un’analisi del Carbonio Organico Totale (TOC). L’analizzatore online di TOC HACH, mod. Biotector B3500, nella versione specificatamente sviluppata per applicazioni nelle acque potabili, fornisce una misura in continuo ed in tempo reale del TOC che quindi avverte immediatamente il gestore dell’impianto al verificarsi di condizioni anomale che si possono avere nella fonte di approvvigionamento in modo da adeguare conseguentemente il funzionamento e la gestione dell’impianto di trattamento.
L’analizzatore Biotector utilizza una tecnologia avanzata di ossidazione che garantisce l’ossidazione completa del campione e dunque una misura accurata ed affidabile del contenuto di materia organica effettivamente presente nel campione acquoso.


SALA Industry Best Practice - Pad. 18 HACH


Ing. Maria Serena Gironi, Hach Lange Srl

Dott. Vincenzo Pisani, Sorical Spa




Ritorna Stampa programma

Con il patrocinio di