Programma

Chiavi di lettura dei percorsi di informazione e formazione di ACCADUEO saranno l’innovazione, la digitalizzazione, la manutenzione e gestione delle reti, le best practice dell’industria e delle utilities. Approfondisci »

 

Scopri il ricco programma di appuntamenti in Fiera: convegni, conferenze, incontri e presentazioni. Ti aspettiamo ad Accadueo 2018!


  • 18 OTT
  • 19 OTT
  • TUTTI
  • Reset filtri

18/10/2018

09:30 - 10:30

Il caso studio di BolognaFiere

Gli interventi di manutenzione e l’installazione dei nuovi sistemi di monitoraggio per efficientare il sistema idrico del quartiere di Bologna

SALA Industry Best Practice - Pad. 18 BOLOGNAFIERE

18/10/2018

09:30 - 11:00

Ecostruxure per il Settore Water, la piattaforma di Schneider Electric per l'Efficientamento e la Digitalizzazione del servizio Idrico

Con il concetto di Ecostruxure, Schneider intende quell’ecosistema di prodotti che si integrano a formare un vero e proprio sistema di efficienza dedicato al mondo dell’Acqua, che basato su tre Livelli fisico-Logici, vede alla base il primo definito “CAMPO” dove strumenti e sensori intelligenti provvedono ad acquisire dati dalle infrastrutture definendoli per criticità e per importanza in maniera selettiva, comunicando in maniera nativa con protocolli standard aperti e sicuri dati ed informazioni verso il secondo Livello “Controllo”, dove una suite di prodotti programmabili dedicata ai processi sia continui che discreti basati su filosofia PLC/SCADA e DCS, provvede a gestire ed automatizzare e a rappresentare graficamente in maniera molto comprensibile i processi di trattamento e di acquisizione semplificando la gestione delle infrastrutture collegate.

Il terzo Livello definito di “OTTIMIZZAZIONE” comunica con i due sottostanti , provvedendo a registrare e ad archiviare la grande quantità di dati provenienti dagli stessi, e attraverso applicativi Software dedicati ad aggregarli per poterli rendere comprensibili alle varie funzioni aziendali, creando anche Scenari Simulati e dove tecnologie quali la Realtà Aumentata forniscono  informazioni chiare e dirette agli operatori, riducendo il rischio di errori.

Quest’ultimo livello attraverso questi applicativi Software permette anche l’efficientamento e l’ottimizzazione delle infrastrutture aiutando il  personale che le gestisce ad ottenere migliori risultati sia sul processo che sul piano della reportistica, un esempio è la recente Regolazione in Qualità Tecnica, che con strumenti di questo tipo viene ad essere compilata in maniera automatica, come ad esempio il contenimento delle perdite in rete di distribuzione Idrica “BILANCIO IDRICO”

Per meglio comprendere come Ecostruxure per il settore Water aiuta in tale scopo lasciamo parlare alcuni Clienti che già hanno affrontato con Schneider tale sfida.

SALA Tecnologie innovative e casi studio - Pad. 18 SCHNEIDER ELECTRIC

18/10/2018

09:30 - 12:30

Tecnologie e digitale al servizio dell’idrico

 

L’adozione dei nuovi standard di regolazione della qualità tecnica (Delibera 917/2017/R/idr) ha dato un impulso al superamento delle criticità nel servizio idrico integrato. Le nuove tecnologie che fanno leva sul digitale sono chiamate a sostenere questo percorso per portare a pieno titolo il servizio idrico nell’era delle città “intelligenti”. L’incontro vuole illustrare le potenzialità e le ricadute delle nuove tecnologie.

 

SALA Digital - Pad. 18 ACCADUEO | REF ricerche

Scarica allegato VEDI DETTAGLIO Registrazione

18/10/2018

09:30 - 12:30

Tecnologie trenchless, no limits nella posa, risanamento e rinnovamento delle infrastrutture di reti interrate.

Il Convegno ha lo scopo di presentare le principali tecnologie trenchless di posa, risanamento e rinnovamento delle infrastrutture interrate dei servizi, evidenziandone i vantaggi, i limiti e i progressi raggiunti.

Aziende leader nel settore dell’idrico e del gas presenteranno interessanti case history con focus sulle scelte progettuali innovative adottate in recenti lavorazioni effettuate in Italia e all’estero.

Particolare attenzione verrà riservata al contesto normativo a cui IATT ha contribuito attraverso la pubblicazione, in collaborazione con l’UNI, di Prassi di Riferimento inerenti le  tecnologie trenchless

Il Convegno ha ottenuto il riconoscimento di 3 CFP da parte dell’ Ordine degli Ingegneri di Bologna. Gli ingegneri interessati ad ottenere i CFP dovranno iscriversi attraverso il seguente link. Tutti gli altri possono iscriversi inviando una mail a iatt@iatt.info. Per qualsiasi ulteriore informazione potete contattare IATT al seguente n. 0639721997

SALA Manutenzione e gestione reti - Pad. 18 IATT

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

09:30 - 13:00

Learning module Water 2-3

In parallelo alla conferenza WaterIDEAS, sono stati organizzati otto moduli formativi per fornire approfondimenti tecnici su argomenti specifici di grande interesse per le utility, al fine di rispondere alle attuali sfide normative, tecniche e ambientali. Ogni modulo ha una durata di 1 ora e mezza e fornisce crediti formativi per gli ingegneri.

  • Learning Module 2: L’importanza della verifica periodica dei misuratori di portata e volume in laboratorio e in campo e l’importanza delle tarature accreditate – Elisa Majori (Laboratorio LIBRA)
  • Learning Module 3: Linee guida sui sistemi AMI e AMR - Osvaldo Paleari (Sensus-Xylem)

La partecipazione a tutte le sessioni è gratuita ma la disponibilità dei posti è limitata. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti. Le modalità di partecipazione e il modulo di iscrizione saranno disponibili all'indirizzo: www.water-ideas.com

SALA H2O International LAB - Pad. 18 ACCADUEO | IWA | WATERIDEAS

18/10/2018

09:30 - 13:00

Manage water between drought, innovation and the digital challenge

Per aggiornarsi sugli ultimi sviluppi per i temi: smart water, efficienza, gestione della qualità e delle perdite idriche:

  • Sessione 1 – Regolazione tecnica nella gestione della distribuzione idrica
  • Sessione 2 – Progressi nella gestione della pressione
  • Focus "TECNOLOGIE PER RIPARAZIONE E PROTEZIONE”

 

Il convegno riconosce 3 CFP agli ingegneri

 

SALA H2O International - Pad. 18 ACCADUEO | IWA | WATERIDEAS

Scarica allegato VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

09:30 - 13:00

Corso di Formazione: Valutazione dati di funzionamento per la pianificazione di interventi di efficientamento delle stazioni di sollevamento fognarie

Valutare i dati reali di funzionamento di una stazione di sollevamento è il punto corretto da cui partire per pianificare interventi di efficientamento delle reti fognarie ottenendo importanti risparmi in termini energetici ed riducendo i costi di gestione.

Il convegno ha ottenuto il riconoscimento di 3 Crediti Formativi Professionali da parte del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

Scheda di iscrizione

SALA Fast Academy / Xylem - Gallery 21/22 FAST | XYLEM WATER SOLUTIONS ITALIA

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

09:30 - 13:30

Tecnologia e competenze al servizio delle reti: come rispondere alle sfide di oggi e di domani

La tecnologia quale fattore imprescindibile per la riorganizzazione ed il miglioramento del sistema idrico nazionale: questo il tema al centro del convegno del Gruppo Telecontrollo di ANIE Automazione.
Attraverso le memorie presentate si vuol far comprendere a tutti gli organismi interessati come l’innovazione tecnologica, l’integrazione dei sistemi e la capacità di adattarsi ai cambiamenti in atto nel mercato – caratteristiche specifiche delle aziende aderenti al Gruppo Telecontrollo - possano rappresentare un modo nuovo di garantire l'efficienza del servizio.

Il convegno ha ottenuto il riconoscimento di 3 Crediti Formativi Professionali da parte del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

SALA Innovazione - Pad. 18 ANIE Gruppo Telecontrollo, Supervisione e Automazione Reti

Scarica allegato VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

10:00 - 13:00

Standard generali di acquedotto e depurazione: Seminari IWS

Ore 10.00 - 10.25
Standard generali di acquedotto - Macro-indicatore M3 
L’Early Warning System/DSS applicato alla rete acquedottistica della provincia di Milano gestita da Capo Holding. (Dott. Maurizio Gorla - Gruppo CAP).

Ore 10.30 - 10.50
Standard generali di acquedotto: Macro-indicatore M3 
Un inizio di Early Warning System. L’approccio di Piave Servizi. (Ing. Andrea Longato - Piave Servizi).

Ore 10.55 - 11.20
Standard generali di depurazione: Macro-indicatore M6 - Qualità dell’acqua depurata
La struttura di monitoraggio permanente nell’impianto di depurazione di Milano San Rocco (Ing. Chiara Pagano - Metropolitana Milanese)

PAUSA CAFFE’ (20 minuti)

Ore 11.45 - 12.00
Standard generali di acquedotto: Macro-indicatore M1
La prelocalizzazione di perdite idriche dal satellite: la tecnologia. (Ing. Cristina Scarpel - 2f Water Venture)

Esperienze a confronto:
12.00 - 12.20. Ing. Carlo Pesce - Piave Servizi
12.20 - 12.40. Ing. Sonia Bozza - Acque Bresciane
12.40 - 13.00. Ing. Roberto Durigon - Alto Trevigiano Servizi.

 

Il convegno ha ottenuto il riconoscimento di 3 Crediti Formativi Professionali da parte del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

VAI ALLA REGISTRAZIONE »

SALA IWS - Gallery 21/22 IWS

18/10/2018

10:30 - 12:30

Novità e innovazione del sistema gas

Il sistema gas è caratterizzato da alcuni anni a questa parte da un’evoluzione e da una rapidità di cambiamento di scenario che (forse) pochi potevano prevedere fino a pochi anni fa. Lo scenario di lungo termine è indirizzato verso un processo ineludibile di decarbonizzazione delle filiere industriali che coinvolge a pieno titolo anche il sistema gas.

Si sta passando da un sistema sostanzialmente stabile in termini di qualità del gas, materiali dei sistemi di tubazioni, tecnologia di misura ad un sistema multigas (Gas naturale, Gpl, Biometano, BioGNL, GNL, Idrogeno), con impatti rilevanti sui sistemi di analisi e misura del gas, sullo sviluppo di nuovi materiali (poliammide), che affiancano quelli tradizionali (acciaio e polietilene), e di nuovi strumenti di gestione in termini di telecontrollo e protezione catodica.

Il convegno farà il punto sull’evoluzione normativa e tecnologica in atto con spunti di riflessione e discussione sugli sviluppi a breve e medio termine

SALA CH4 - Pad. 18 CIG | ENERGIA MEDIA

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

11:00 - 12:00

La misura del TOC on-line per proteggere l’ambiente e gestire in modo ottimale l’impianto di potabilizzazione: l’esperienza di SORICAL sulla diga del fiume Alaco

L’acqua grezza in ingresso ad un impianto di potabilizzazione può arrivare da differenti fonti di approvvigionamento come fiumi, laghi, falde acquifere e dighe. I processi di trattamento dell’acqua grezza variano a seconda della qualità della stessa sulla base delle impurità in essa contenute. Una delle più importanti da tenere sotto controllo è il materiale organico. Gli organici nell’acqua grezza derivano dalla materia organica naturalmente presente (NOM) e da possibili fonti di inquinamento. Il materiale organico ha conseguenze importanti nelle proprietà organolettiche (colore, sapore, odore) dell’acqua potabile che viene trattata. In aggiunta, si deve tenere conto del fatto che, durante il processo di disinfezione, il cloro residuo reagisce con gli organici e porta alla formazione di sottoprodotti potenzialmente cancerogeni (come Trialometani). E’ quindi fondamentale tenere sempre sotto controllo la NOM. Il monitoraggio in continuo di questo parametro può rivelarsi anche una preziosa indicazione per eventi inaspettati e condizioni anomale della qualità dell’acqua in ingresso all’impianto di trattamento.
La materia organica naturale (NOM) può essere monitorata con un’analisi del Carbonio Organico Totale (TOC). L’analizzatore online di TOC HACH, mod. Biotector B3500, nella versione specificatamente sviluppata per applicazioni nelle acque potabili, fornisce una misura in continuo ed in tempo reale del TOC che quindi avverte immediatamente il gestore dell’impianto al verificarsi di condizioni anomale che si possono avere nella fonte di approvvigionamento in modo da adeguare conseguentemente il funzionamento e la gestione dell’impianto di trattamento.
L’analizzatore Biotector utilizza una tecnologia avanzata di ossidazione che garantisce l’ossidazione completa del campione e dunque una misura accurata ed affidabile del contenuto di materia organica effettivamente presente nel campione acquoso.

SALA Industry Best Practice - Pad. 18 HACH

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

11:30 - 12:30

LO SMART METERING ACQUA SU RETI CELLULARI NB-IOT: la telelettura plug and play

Nell’ambito di una vera e propria rivoluzione tecnologica del settore idrico sono sempre più numerosi i gestori che attivano progetti di telelettura dei contatori. Tipicamente questo processo è messo in dubbio o addirittura ostacolato da criticità legate al vincolo tecnologico del costruttore del contatore (vendor lock-in), dall’obbligatorietà di mantenere squadre di raccolta dati (walk-by o drive-by) o dalla necessità di creare e manutenere reti radio proprietarie per la comunicazione dei dati, su cui potranno comunicare solo determinate marche di contatori.

APKAPPA presenta per la prima volta al mercato  la soluzione SMAQ®, basata su tecnologie standard e riconosciute a livello nazionale ed internazionale e già attiva in alcuni siti.

SMAQ consente di realizzare sistemi di smart metering su qualsiasi tipo di contatore, anche già operativo a campo e di sfruttare la rete cellulare NB-IoT per consentire al gestore di effettuare letture, ottenere misure ed allarmi direttamente dal contatore al sistema informatico aziendale. Tutto questo in modalità plug and play, standard e senza preoccupazioni sulla rete di comunicazione dati.

SALA Tecnologie innovative e casi studio - Pad. 18 APKAPPA

18/10/2018

12:20 - 14:20

Acque 4.0 come recepire la direttiva ARERA

1) Monitoraggio attivo degli scolmatori sulla costa ed upgrade con sistema di gestione basato sulle reti neurali.
Relatore Ing Massimo Moschini Multiservizi Dott. Alberto Chioetto

2) Depurazione dei percolati 4.0
Relatore ing E Battistoni Ingegneria Ambientale

3) Intelligenza Artificiale per la gestione dinamica delle pressioni nelle reti idriche e contribuzione delle soluzioni di efficienza energetica
- Simulazione di comportamento idraulico tramite modelli matematici, reti neurali come infrastruttura per la gestione Autoapprendente del sistema di controllo
Relatore ing Claudio Serrani Hydroingegneria
- Cruscotto integrato per la gestione delle perdite
Relatore Andrea Righi
- Approccio E.S.C.O. : Energy Service Company applicato alle reti idriche
Relatore Ing. Alessandro Giuricin

 

La partecipazione da diritto a crediti formativi

ISCRIZIONE - INFO: vendite@watec.it

SALA Industry Best Practice - Pad. 18 WATEC.it

18/10/2018

12:30 - 14:00

Gare Gas: occasione mancata o prezioso volano d’investimenti?

Le reti del gas naturale sono uno dei più preziosi fra i Beni Pubblici.  Dalle “gare gas” i Comuni potrebbero ricavare nuove risorse per manutenere scuole, strade, parchi e per fare sviluppo e innovazione tecnologica sul territorio.  Ma tra norme lacunose a danno degli EE.LL. e l'arroccamento del settore gas, la pubblicazione dei bandi pare essersi bloccata. Cosa farà il nuovo Governo? 

  • Perché non si svolgono le “gare gas”? Il punto della situazione; 
  • Le reti distribuzione gas: patrimonio locale e Bene Pubblico; 
  • Gli utenti: Cittadini ancor prima che Clienti; 
  • Dagli investimenti di settore: manutenzioni, sviluppo locale e innovazione; ° Funzioni di controllo sulle concessioni.

Innovation Award Lounge - Pad. 18 Unica RETI

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

12:45 - 13:45

Due importanti adempimenti amministrativi: Unbundling Contabile e Fatturazione Elettronica

Ore 12.45 
Franco Adami Carbonara – Terranova
Claudio Lopez – Terranova

Il processo di digitalizzazione globale procede rapido con una tappa fondamentale al 01/01/2019 rappresentata dalla fatturazione elettronica tra privati. Tale obbligo normativo costituisce la maggiore rivoluzione in ambito amministrativo dopo l’introduzione dell’IVA del 1972. Tutte le fatture emesse dovranno essere in formato elettronico specifico e transitare tramite il Sistema di Intercambio dell’Agenzia delle Entrate, che si occuperà di recapitarle. Tale normativa ha un impatto elevato su tutti i sistemi che producono fatture e non è limitato alla sola gestione del formato dati, ma implica una rivisitazione di tutto il processo di emissione. RETIACQUA implementa e gestisce non solo la mera normativa, ma prevede processi specifici che consentono di gestire agilmente i grandi volumi di fatture che produce un sistema di bollettazione. Implementa funzionalità specifiche che consentono di offrire servizi migliorativi ai clienti finali. RETIACQUA trasforma un obbligo normativo in un’opportunità per il gestore in termini di efficienza e modernità.

Ore 13.15
Giuseppe Sbarbaro – Utiliteam

La separazione contabile costituisce una norma universale di rilevanza centrale a livello comunitario e nazionale, oggetto di regolazione e controllo da parte di ARERA nei settori di sua competenza.

Non è un caso che nel 1999 sia stata una delle prime materie regolate nel settore energia e che già a inizio 2013 sia stato avviato il procedimento di consultazione per la sua regolamentazione nel settore idrico, dove la norma è stata adottata soltanto nel 2016 ed è ancora in una fase di messa a punto.

I Gestori saranno pertanto impegnati ancora per diverso tempo per l’adozione, lo sviluppo e la messa a punto del loro sistema di separazione contabile. Utiliteam ha contribuito – con 14 anni di esperienza – a definire le best practice di separazione contabile nel settore energia, dove la normativa è ormai stabile e consolidata. L’ampio know how così acquisito costituisce la migliore guida per il progressivo miglioramento del sistema di separazione contabile delle imprese del settore idrico.

SALA Tecnologie innovative e casi studio - Pad. 18 TERRANOVA | UTILITEAM

18/10/2018

14:00 - 16:00

Milano Smart Water 2018

Il capoluogo lombardo ha rivelato al mondo negli anni la propria capacità di innovare, di attrarre investitori, di ripensare ai servizi di pubblica utilità secondo criteri avanzati; in grado di coniugare sostenibilità economica e ambientale con l’introduzione di tecnologie di ultima generazione. La lungimiranza dei gestori locali del servizio idrico, costruita su solide basi culturali, si è potuta avvalere della continua consulenza di produttori di tecnologie di primaria importanza, in grado di portare know how frutto di ricerca ma anche di applicazioni pratiche a livello internazionale. Milano è dunque divenuta metro di paragone, banchmark per ogni città italiana e non solo, in grado di destrutturare resistenze a volte naturali quando si parla di cambio di paradigma nella gestione di servizi storici, consolidati, maturi.

L’introduzione di Smart Meter statici per esempio, grazie a investimenti importanti, ha portato nuova efficienza al sistema idrico integrato di Milano e della sua area metropolitana, con un cambio di passo registrato soprattutto negli ultimi 2 anni. Una rivoluzione culturale che ha aperto a un nuovo modo di gestire il settore, con dati certi a disposizione in tempo pressoché reale e un management sempre più in grado di pianificare interventi e investimenti a più livelli. L’attenzione alle prestazioni metrologiche, così come la rivisitazione delle linee di connessione e dei protocolli di comunicazione, insieme alla fondamentale operazione di digitalizzazione ha aperto il fronte per una Milano che può godere dei servizi di digital utility avanzate anche per il settore idrico e di soggetti tecnologici leader nei loro ambiti di mercato. Una visione illuminata da parte anche degli amministratori locali che sempre più andrà a incidere sulla vita dei cittadini, per una Milano che si percepisce nei fatti come vera e propria Smart City, e per cittadine dell’hinterland il cui territorio si trasformerà nel tempo in evolute Smart Land.

Ne parleremo con una serie di esperti a Bologna durante Accadueo il 18 ottobre durante “Milano Smart Water”, l’evento organizzato da Sensus in collaborazione con Energia Media. 

SALA Tecnologie innovative e casi studio - Pad. 18 SENSUS

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

14:00 - 17:00

Modelli e piattaforme per il servizio idrico integrato

I modelli numerici rivestono oggi un ruolo strategico nelle attività di studio, progettazione, gestione ottimale (anche in tempo reale), pianificazione degli interventi di manutenzione e di risparmio energetico per le reti di distribuzione e di collettamento e per gli impianti di depurazione. Il seminario propone alcuni interventi da parte di qualificati operatori del servizio idrico integrato su esperienze rilevanti ed innovative nel nostro Paese ed all’estero.

SALA Digital - Pad. 18 DHI

Scarica allegato VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

14:00 - 17:00

Le infrastrutture idriche, un patrimonio da valorizzare

L’industria idrica italiana negli ultimi anni ha ripreso a investire e crescere grazie alla regolazione dell’ARERA ed a nuove strategie delle imprese.
Il patrimonio storico di reti e infrastrutture risente, tuttavia, di diversi anni di immobilismo forzato e richiede ammodernamenti e interventi crescenti di manutenzione straordinaria.
La progressiva obsolescenza di reti e impianti, l’inadeguatezza delle infrastrutture in alcune aree del Paese, gli effetti del cambiamento climatico impongono dunque una nuova strategia per valorizzare e accrescere questo patrimonio nazionale.
Le analisi sulle maggiori utility italiane di Top Utility e di Water Strategy, il think tank sull’industria idrica italiana, mostrano che gli investimenti hanno significative ricadute sulla qualità dell’ambiente, il benessere dei cittadini e sono un potente stimolo alla crescita economica.
Su come valorizzare, rinnovare e sviluppare le infrastrutture idriche si confronteranno i maggiori operatori e stakeholder italiani del settore.

SALA Manutenzione e gestione reti - Pad. 18 ALTHESYS

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

14:00 - 17:00

Smart Metering e data management per un settore gas 4.0

Sono diversi i temi che il mondo energetico - e quello del gas in particolare - dovranno affrontare durante il 2018. A partire dall’attuazione delle linee dettate dalla nuova Strategia Energetica Nazionale a cui il nuovo Governo e la “nuova” Authority (nel senso dei nuovi vertici) dovranno fare riferimento. Per entrare poi nel merito di argomenti specifici che riguarderanno in modo pervasivo il segmento gas il completamento del roll out per gli smart meter parla di un settore sempre più evoluto e digitalizzato, in grado di aprire il concetto di smart grid anche per il gas.

L’evoluzione tecnologica avanza, i vecchi distributori gas stanno trasformandosi in Digital Utility, affrontando temi quali la cyber security, i big data o il data management. L’utility 4.0 è già realtà e la convergenza tra IT e settore gas (e naturalmente energetico in generale) non riguarda più il futuro ma il presente.

Il workshop presenta in particolare una serie di best practice in cui si evidenzia come telelettura e telegestione siano diventati fattori competitivi con evidenti effetti sulla struttura produttiva del settore e del mercato. Una rivoluzione in corso con indubbi vantaggi per le imprese e per gli utenti.

SALA CH4 - Pad. 18 ACCADUEO | ENERGIA MEDIA

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

14:00 - 17:00

L’innovazione nel ciclo dell’acqua per le aziende di servizi pubblici locali

Le aziende territoriali impegnate nella gestione del ciclo integrato dell’acqua sono chiamate a risolvere problematiche e complessità sociali, economiche, tecniche e gestionali; alcune di queste però hanno anche saputo realizzare progetti innovativi di grande valore. Nel seminario si presentano alcuni di questi esempi virtuosi.

SALA Innovazione - Pad. 18 ACCADUEO

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

14:00 - 17:30

Corso di Formazione: Interventi di ottimizzazione funzionale ed energetica negli impianti di trattamento delle acque reflue

La riduzione dei consumi di energia nel processo di trattamento delle acque reflue è reso possibile dalle nuove tecnologie e dalla loro corretta applicazione per ottenere un miglioramento globale delle funzionalità dell’impianto

Il convegno ha ottenuto il riconoscimento di 3 Crediti Formativi Professionali da parte del Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

Scheda di iscrizione

SALA Fast Academy / Xylem - Gallery 21/22 FAST | XYLEM WATER SOLUTIONS ITALIA

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

14:00 - 17:30

Manage water between drought, innovation and the digital challenge

Per aggiornarsi sugli ultimi sviluppi per i temi: smart water, efficienza, gestione della qualità e delle perdite idriche:

  • Sessione 3 – Gestione degli asset & gestione dell’energia
  • Sessione 4 – Tecnologie emegenti, innovazione & progetti europei

SALA H2O International - Pad. 18 ACCADUEO | IWA | WATERIDEAS

VEDI DETTAGLIO

18/10/2018

14:00 - 17:30

Learning module Water 4-5

In parallelo alla conferenza WaterIDEAS, sono stati organizzati otto moduli formativi per fornire approfondimenti tecnici su argomenti specifici di grande interesse per le utility, al fine di rispondere alle attuali sfide normative, tecniche e ambientali. Ogni modulo ha una durata di 1 ora e mezza e fornisce crediti formativi per gli ingegneri.

  • Learning Module 4: Regolazione della qualità tecnica del servizio idrico integrato: come rispondere alle nuove sfide di competitività ed efficienza richieste dall’autorità - Marco Fantozzi, Rosa Esposito, Andrea Piazzoli (ISLE Utilities) & Alberto Bernardini (Agenia)
  • Learning Module 5: Strategie ed attività per la gestione dell’acqua non fatturata nelle reti idriche - Marco Fantozzi & Jurica Kovac (IWA Water Loss SG) & Cor Merks (EC Working Group POM)

La partecipazione a tutte le sessioni è gratuita ma la disponibilità dei posti è limitata. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti. Le modalità di partecipazione e il modulo di iscrizione saranno disponibili all'indirizzo: www.water-ideas.com

SALA H2O International LAB - Pad. 18 ACCADUEO | IWA | WATERIDEAS

18/10/2018

14:20 - 15:50

Finanza per le water utilities: Seminari IWS

Ore 14.20 - 14.55. 
Finanza per le Water utilities. Come finanziare gli investimenti per i macro indicatori (1 miliardo di € dalla BEI per l’acqua).
Il caso Idrobond del Veneto. Ne parliamo con l’ideatore dell’operazione. (dott. Francesco Pareti)

Ore 15.00 - 15.10. 
Come la rete d’impresa IWS sostiene progetti ad alto impatto sociale attraverso le proprie attività sul mercato dell’acqua. Un invito ad aderire a tutti gli operatori. (Franco Masenello, presidente fondazione W2S)

Ore 15.15 - 15.50. 
Standard generali di acquedotto: Macro-indicatore M1
La prelocalizzazione delle perdite con tecnologia SAR applicata all’aereo anziché al satellite: il caso di Tivoli e Guidonia (Ing. Flavio Camillozzi, Ing. Giancarlo Cecchini – Acea Elabori)

SALA IWS - Gallery 21/22 IWS

18/10/2018

14:30 - 15:30

Piattaforma tecnologica per la gestione integrata dei servizi idrici

La crescente complessità, che caratterizza la gestione dei servizi idrici, oggi più che mai richiede un ambiente informativo evoluto che ha il suo fulcro nel sistema di telecontrollo, determinante per le sue funzioni di monitoraggio e controllo a distanza, ma soprattutto strategico come strumento di supporto alle decisioni (DSS).

Per questo Fast, anziché di telecontrollo, preferisce parlare di piattaforma tecnologica: su questa, infatti, possono operare in modo integrato diversi applicativi specializzati, utilizzati dagli addetti all’acquedotto, che possono essere arricchiti sulla base della disponibilità di strumenti informatici utili alla gestione della rete.

Una piattaforma informativa comune è necessaria per contenere ogni entità che caratterizza le reti: territorio, strutture, strumenti, dati, comportamenti sono in grado di dipingere situazioni sia reali che virtuali. Tutto ciò a vantaggio dei consumatori e degli addetti ai lavori, i quali, con incarichi diversi tra loro, dal responsabile del servizio al management passando per il reparto di manutenzione, contribuiscono alla gestione ottimale del servizio idrico.

Il sistema così concepito fornisce indicazioni affidabili per il Business Management, riduce il numero delle operations con conseguente miglioramento nel coinvolgimento dei ruoli e dell’efficienza interna, migliora l’economia della risorsa idrica, con una forte riduzione delle perdite e delle rotture, preserva le infrastrutture di rete, riducendo gli interventi e i costi di manutenzione, contiene i costi per l’EE e ottimizza il servizio al cliente, migliorando l’immagine aziendale.

SALA Industry Best Practice - Pad. 18 FAST

18/10/2018

15:45 - 16:45

Clorito di Sodio e trattamento acque: prodotto e tecnologia

Esperienza di Caffaro nella produzione, nella vendita e assistenza nelle diverse applicazioni di un prodotto di riferimento per la disinfezione.

Prospettive di innovazione e sviluppo del mercato.

SALA Industry Best Practice - Pad. 18 CAFFARO BRESCIA

VEDI DETTAGLIO

Con il patrocinio di